Abbiamo adottato a distanza una splendida bambina, Sharifah, con alle spalle una tristissima storia di abusi da cui è sfuggita grazie alla presa di coscienza del papà ed all'azione di Italia solidale onlus.

Il papà di Sharifah ha voluto scriverci una lettera che qui pubblichiamo:

"Caro Donatore,

è immensa la gioia di avere voi come donatore di ns figlia A. Sharifah, attraverso Italia Solidale e ringrazio Dio per l'immensa grazia di questa esperienza di comunione e unione con voi, la vs famiglia in Italia e la ns a Morato. Stiamo tutti bene grazie a Dio onnipotente e a Padre Angelo Benoli che ci ha donato il sacramento di questa nuova esperienza di vita attraverso Italia Solidale e ringrazio te, donatore di mia figlia, per il grande Amore che hai mostrato, come fosse figlia tua. La mia famiglia ringrazia per questa opportunità di condividere questa nuova esperienza di vita. Prima di conoscere Italia Solidale la vita non era per niente facile ma dopo mi sono reso conto che bisogna prendere una posizione dinnanzi alla negatività e i disordini intorno a noi. A. Sharifah compirà 6 anni a Ottobre e ora difende i suoi diritti di bambina libera in questa comunità, così come documentato nei libri di Padre Angelo Benoli. Per avere la saggezza e il coraggio di essere veri uomini e donne, io ringrazio Dio per la bellezza di questa immensa creazione.

L'Ass.ne ha risvegliato tutta la gioia, la pace, la libertà e la condivisione del rispetto che Dio ha posto dentro ognuno di noi durante la sua creazione.

Lasciatemi condividere con voi la mia nuova esperienza di vita come uomo. Una persona non è matura solo perchè sa lavorare bene, deve anche sapere amare bene. Gesù ha riposto dentro di noi amore, energie e forza da tirare fuori nel lavoro e anche nel lavoro è essenziale mantenere la nostra libertà e creatività. Mi ero sottovalutato nel lavoro e distruggevo la mia energia e il rispetto per me stesso. Ho deciso di prendere una posizione e affrontare questa situazione che non mi consentiva di vivere e con l'aiuto di Dio, l'Ass.ne e F. Frizzi - che la sua anima riposi in pace - mi si è aperta la porta per essere indipendente.

I miei ringraziamenti a Padre Angelo Benoli per la sua saggezza e il suo lavoro missionario attraverso i suoi 87 anni di vita dedicati a salvare l'anima, il corpo, la mente dei più poveri e deboli, e la nostra bambina, nella nostra comunità, zona, missione. Senza dimenticare i volontari dell'ass.ne Italiana per il loro impegno e dedizione nella vita di missionari oggi.
Grazie, la famiglia di A. Sharifah"

  • Facebook Clean Grey
  • Instagram Clean Grey
  • YouTube Clean Grey